LA PROVINCIA PAVESE: In rovina per il sogno di diventare viticoltori

Coppia di pensionati acquista azienda a Borgo Priolo e si indebita per oltre un milione con le banche. Il tribunale li "grazia"

Si sono rovinati per il sogno di lasciare la città e produrre vino a Borgo Priolo. Un crack di milioni di euro. Appartamenti, terreni, risparmi di una vita, il quinto della pensione: tutto bruciato nel giro di pochi anni.

“La legge per questi casi esiste, anche se non tutti la conoscono – spiega Monica Pagano, titolare dello Studio Pagano & Partners, che ha seguito il caso con il collega Matteo Marini – Si tratta della legge 3/2012, elaborata dal legislatore proprio per risolvere casi disperati ed evitare possibili tragedie. E questo era davvero un caso critico; dopo la vendita all’asta di tutti i loro beni, i due coniugi avevano ancora un debito di oltre un milione di euro con le banche”.

Trovate l’articolo completo de La provincia pavese in allegato.