Aperta la procedura liquidatoria: il debitore potrà utilizzare l’auto per andare a lavoro per tutta la durata della procedura

Il Tribunale di Brescia, accogliendo il ricorso presentato dallo Studio Pagano, ha ammesso il cliente alla procedura di sovraindebitamento.

Il soggetto sovraindebitato ammesso alla procedura non potrà più subire esecuzioni forzate e pignoramenti da parte dei creditori.

Lo stesso, potrà pagare i creditori nei limiti delle proprie attuali possibilità, versando un piccolo importo mensile – detratto dalla busta paga – e al termine dei 5 anni di procedura potrà accedere ai benefici della c.d. esdebitazione.

In altri termini sarà libero dai propri debiti e potrà ripartire da zero.

Il provvedimento è lodevole nella parte in cui il giudice, nonostante si tratti di procedura liquidatoria, accoglie l’istanza presentata concedendo al debitore di utilizzare l’automobile per andare a lavoro durante tutta la durata della procedura. Il mezzo verrà liquidato, quindi, solo alla fine dei 5 anni.